Gite sezionali 2024

Un profumo inatteso

Un trekking nella Sardegna Nord-Occidentale alla scoperta di una zona ancora poco conosciuta e quindi più vera, accolti dall’Ospitalità della gente locale. Ai classici itinerari più noti nella terra del sole e del mare si aggiungono i colori e i sapori dell’interno tra boschi di naturale bellezza e i resti di un antico vissuto. Non solo trekking ma un vero e proprio viaggio per scoprire la storia, la cultura, l’arte, il cibo… Vi sorprenderete dalle tante cose che quest’angolo di Sardegna vi farà conoscere e “gustare”, con i suoi percorsi ricchi dei colori della macchia mediterranea, l’azzurro del mare e del cielo, il bianco delle rocce, scorci su calette nascoste, falesie a picco sul mare e boschi incantati, in compagnia di asini bianchi, mufloni e pecore.

Dettagli tecnici

  • Coordinatore di gita: Donato Bonfanti (cell. 328.2584513)
  • Collaboratori: Giancarlo Brivio, Alberto Airoldi, Fernanda Casiraghi

Quote iscrizione

  • Soci CAI: 830,00 €
  • NON Soci CAI: 890,00 € (con assicurazione CAI per 7 giorni)
  • Iscrizioni presso la sede CAI Calco – Via Indipendenza, 17 – Calco (LC)  – dal 16 al 30 gennaio 2024
  • Caparra 50 €
  • numero massimo 30 persone
  • Per informazioni mandare messaggio WhatsApp a 328.2584513, specificando nome e motivo del messaggio. Verrete contattati il prima possibile.

Per maggiori dettagli vedere la voce “La quota non comprende i seguenti servizi”.

ALLE QUOTE DI PARTECIPAZIONE SI DEVE AGGIUNGERE IL COSTO DEL VOLO DI ANDATA E RITORNO ANCORA DA QUANTIFICARE.

SARANNO PRIORITARI I SOCI IN REGOLA CON IL TESSERAMENTO 2024

I partecipanti si impegnano a rispettare gli orari e ogni disposizione data dal direttore di gita e dai suoi collaboratori, adeguandosi alle loro indicazioni.

INFORMAZIONI: in sede, martedì e venerdì ore 21.00-23.00 – Tel. 039.2186933calco@cai.it

Programma

1° giorno: Arrivo

Arrivo all’aeroporto di Alghero ed incontro con la guida Naturaliter. 
Trasferimento a Bosa (Oristano). Sistemazione in hotel e visita del centro storico e dell’antico Castello Malaspina che dal Colle di Serravalle domina la cittadina di Bosa. Pomeriggio libero con possibilità di bagno al mare. Cena e pernottamento a Bosa.

2° giorno: La costa di Tresnuraghes e i suoi colori

Prima colazione. 
Trasferimento di 45′ verso Torre Foghe. Escursione lungo la costa di Tresnuraghes (Oristano), a sud di Bosa, da Torre Foghe fino a Porto Alabe, tra falesie, splendide calette, macchia mediterranea e rocce di un colore rosso vivo a strapiombo sul mare. Lungo il percorso sarà possibile ammirare le torri costiere di “Columbargia” di “Ischia Ruggia” e di “Foghe” e gli splendidi faraglioni di “Corona Niedda”.
Tempi escursione: 5 ore, comprese soste. Lunghezza percorso 12 km. Dislivello: +/- 300 m. Difficoltà: E.
A fine escursione trasferimento di 15’ a Bosa. Cena e pernottamento.

3° giorno: Penisola del Sinis e Area archeologica di Tharros

Prima colazione. 
Trasferimento di 1h e 15’ da Bosa a San Giovanni di Sinis (Oristano) per escursione nella Penisola del Sinis, un lembo di Sardegna paradiso della natura in cui sono disseminate straordinarie testimonianze culturali.
Al termine dell’escursione visita (facoltativa, la visita prevede il pagamento di un biglietto di ingresso) dell’Area archeologica di Tharros, che fu villaggio nuragico, colonia fenicia, porto cartaginese, città in età romana, capoluogo in età bizantina e, infine, prima capitale del Giudicato d’Arborea. 
Lungo il trasferimento di rientro possibilità di visita del Museo archeologico di Cabras, sede delle scoperte archeologiche più straordinarie: le statue dei Giganti di Mont’e Prama (VIII secolo a.C.).
Lunghezza percorso: circa 6 km. Dislivello: +/- 120 m. Difficoltà E
A fine escursione trasferimento a Bolotana (Nuoro) per sistemazione in Hotel. Cena e pernottamento.

4° giorno: Punta La Marmora, la vetta della Sardegna!

Prima colazione. 
Trasferimento di 1h e 30’ da Bolotana a Fonni per escursione su Punta La Marmora (1.834 m), la vetta più alta della Sardegna. Il percorso, ricco di sorgenti, raggiunge e supera le località di Bruncu Spina (1.829 m), Arcu Gennargentu (1.659 m), Genna Orisa (1.780 m) ed infine Punta La Marmora. Il rientro è in parte sul sentiero verso Desulo fino ad Arcu Artilai (1.660 m) per poi deviare e ritornare al punto di partenza. 
Tempi escursione: 7 ore comprese le soste. Lunghezza percorso 18 km. Dislivello: +/- 800 m. Difficoltà: E.
A fine escursione rientro a Bolotana per eventuale visita del paese. Cena e pernottamento.

5° giorno: Cime del Marghine e prodotti tipici

Prima colazione. 
Trasferimento di 15’ per escursione lungo il territorio montano del comune di Bolotana. Il sentiero collega aree boscate a roverelle, tassi e agrifogli con altipiani caratterizzati da piante della macchia mediterranea. Le quote raggiunte vanno dagli 800 ai 1200 metri della Punta Palai dove domina un panorama unico sul Nuorese, Oristanese, Sassarese e buona parte del Gennargentu. A fine escursione pic-nic a base di prodotti tipici a cura di un produttore locale. Nel pomeriggio trasferimento in 60’ ad Alghero per sistemazione in Hotel. 
Tempi escursione: 4 ore. Lunghezza percorso 9 km. Dislivello: +/- 220 m. Difficoltà: E.
Tempo libero per bagno prima della cena e pernottamento. 

6° giorno: Il Parco Nazionale dell’Asinara

Prima colazione. 
Trasferimento di 60’ a Stintino per imbarco per l’Isola dell’Asinara. Tempi di navigazione: 20’. Escursione a piedi, con guida autorizzata, nel Parco Nazionale dell’Asinara con partenza dal molo Fornelli fino a raggiungere la cima del Castellaccio (212 m), da cui si domina un paesaggio spettacolare su buona parte dell’isola. Lungo il percorso sarà facile ammirare gli asini bianchi e i mufloni. Al rientro dall’escursione, se i tempi lo consentiranno, breve sosta per bagno al mare prima della partenza per Stintino. La giornata così descritta può essere variata, a scelta del gruppo e con
Lunghezza percorso: circa 12 km. Dislivello: +/- 250 m. Difficoltà: E
Rientro ad Alghero per cena e pernottamento.

7° giorno: Argentiera e le miniere

Prima colazione. 
Trasferimento di 45’ al villaggio minerario, chiuso nel 1962, dell’Argentiera. Escursione lungo la costa a nord di Alghero con partenza e rientro al paesino un tempo sede della miniera dell’Argentiera, oggi una delle 8 aree del Parco Geominerario della Sardegna. Durante il percorso si potranno ammirare degli scorci panoramici veramente unici sulle numerose insenature e calette. Al termine dell’escursione pranzo all’Argentiera con possibilità di sosta per bagno nella spiaggia omonima della borgata. 
Tempi di escursione: circa 5 ore. Lunghezza percorso: circa 9 km. Dislivelli: +/- 400 m. Difficoltà: E.
Nel primo pomeriggio rientro ad Alghero e tempo libero prima della cena e pernottamento.

NOTA In alternativa, in caso di condizioni meteo non favorevoli, come proposta di escursione più leggera rispetto a quella dell’Argentiera si propone l’escursione al Monte Timidone, dentro l’area del Parco Naturale Regionale di Porto Conte, nel Comune di Alghero. La scelta della visita al territorio del Parco prevede un biglietto di ingresso di 5,00 euro a persona ma consente di approfondire meglio la conoscenza del territorio di Alghero e di ammirare dal Monte Timidone la meravigliosa penisola di Capo Caccia e il territorio circostante. 
Lunghezza percorso: circa 8 km. Dislivelli: +/- 360 m. 
Al termine dell’escursione è possibile fermarsi per una sosta bagno nella bellissima baia di Porto Conte prima del rientro in hotel ad Alghero per la cena ed il pernottamento. 

8° giorno: partenza

Prima colazione. 
Trasferimento all’aeroporto di Alghero per partenza.

Informazioni generali

Note

Il programma potrà subire variazioni o modifiche nelle sequenze giornaliere in caso di condizioni meteo e del mare avverse. 

Cosa portare

Scarpe da trekking alte fino alla caviglia; zaino anche di tipo scolastico; pronto soccorso personale; borraccia o bottiglia da minimo 1 litro; mantellina e/o ombrello tascabile per eventuale pioggia; costume e tutto il necessario per i bagni al mare. Si consiglia anche un paio di racchette/bastoncini.

La quota comprende i seguenti servizi
  • 7 cene con vino della casa ed acqua incluse, la degustazione di prodotti tipici del 5° giorno;
  • tutte le prime colazioni;
  • alloggio 7 notti in camere doppie e triple;
  • accompagnatore e guida AIGAE Naturaliter sempre al seguito;
  • guida autorizzata per l’escursione prevista nel Parco Nazionale dell’Asinara;
  • guida autorizzata dalla Regione Sardegna per le escursioni previste nel programma
  • tutti i trasferimenti di persone e bagagli, con autista e carburante compresi, previsti nel programma.
La quota non comprende i seguenti servizi
  • Tutti i pranzi e pranzi al sacco per le escursioni giornaliere ad eccezione del 5° giorno; 
  • qualsiasi copertura assicurativa; 
  • tasse di soggiorno dove eventualmente previste; 
  • biglietto di andata e ritorno da Stintino all’Asinara (nel 2023 € 20,00 + 5,00 € per tassa di sbarco sull’Isola);
  • eventuale visita in fuoristrada dell’isola dell’Asinara (circa 65,00 € a persona comprensivi anche del biglietto di A/R da e per Stintino + 5,00€ per tassa di sbarco sull’Isola; 
  • consumazioni a bar e pasticcerie; 
  • biglietti ingresso Musei, Monumenti, Chiese, Riserve, ecc.
  • supplemento (€ 190,00 a persona per le 7 notti) per eventuali camere singole;
  • polizza medico-bagaglio (10€ a persona, minimo 8 persone);
  • tutto quanto non espressamente citato alla voce “La quota comprende”.
Assicurazione Polizza Annullamento/Rinuncia al viaggio Allianz – Globy Giallo “all risk” Plus

Costo pari al 6,2% (da maggio a settembre) e al 7,9% (da ottobre ad aprile) del totale del viaggio. La polizza copre qualsiasi motivo oggettivamente documentabile (in caso di rinuncia al viaggio per malattia, sono comprese anche epidemie e malattie pandemiche diagnosticate come, ad esempio, il Covid-19, e quarantena dell’Assicurato o di un compagno di viaggio). Chi fosse interessato alla copertura può segnalarcelo al momento dell’iscrizione versando la quota contestualmente all’acconto.