Gruppo Età d'Oro 2020

Adagiata sulle sponde del lago di Lugano, Porlezza è una rinomata meta turistica, soprattutto nella stagione estiva; è tuttavia molto frequentata anche in primavera e in autunno, stagioni nelle quali la cornice naturale delle Prealpi si riempie dei colori della ricca flora locale. A Porlezza si trova la pieve dedicata a San Vittore, una delle cinquantasette pievi medioevali dell’antica diocesi di Milano.

Itinerario

Dalla vecchia stazione ferroviaria di Menaggio presso l’imbarcadero inizia il percorso, portandosi all’Ostello della Gioventù, proseguiamo sullo sterrato per 500 metri, giriamo a destra per una ripida salita fino a raggiungere, dopo una traversa (ex sede ferrovia) sopra Menaggio, la statale 340 che porta a Porlezza (passaggio a livello). Purtroppo la percorreremo per 100 mt circa, imboccando di nuovo la ciclopedonale.

I panorami diventano interessanti sui monti circostanti e sul lago, il percorso si addentra nella valle, passiamo per una galleria lunga 90 metri raggiungendo Grandola ed Uniti. Superate alcune frazioni fra cui Gonte, arriviamo ad un Cascinello Rosso, attraversata la strada seguiamo le indicazioni per Bene Lario/Grona. Seguiamo le indicazioni per la Riserva Naturale Lago di Piano, si costeggia una bella piana affiancata dal Monte Crocione (m. 1640) e dal Monte Galbiga. Superato il campeggio Ranocchio arriviamo sulle rive del lago alla Casa della Riserva con annesso area picnic per sosta pranzo al sacco (per visite all’eco-museo tel. 034474961).

Per il pranzo al ristorante si prosegue per circa 100 metri. Sulla sinistra si intravede un dosso di formazione glaciale chiamato il Montecchio del Brione, alzando lo sguardo vediamo il borgo rurale di Castel San Pietro. Questa piccola frazione di antiche case addossatele une alle altre, con murature in sassi e stretti passaggi. Proseguiamo sulla pista ciclabile, con un ponte in legno attraversiamo il fiume Cuccio che sfocia nel Lago di Lugano, siamo in periferia di Porlezza, dopo aver imboccato via dei Prati e superato il complesso residenziale di Porto Letizia sfociamo dopo 13 km di scarpinata sul sospirato lungolago di Porlezza.

Finalmente ci rilassiamo percorrendolo. Non ci rimane che aspettare il bus per il ritorno.

Dettagli tecnici

  • Coordinatore di gita: Ambrogio Sala (Cell. 320.4652549 / e-mail: salaambrogio@alice.it)
  • Collaboratori: Giorgio Biffi, Erminio Gennari
  • Luogo di ritrovo: parcheggio presso Sede CAI Via Indipendenza, 17 Calco
  • Orario di partenza: 7:00
  • Punto di partenza: Menaggio (202 m)
  • Punto di arrivo: Porlezza (275 m)
  • Quota max raggiunta: 385 m
  • Dislivello: 195 m / – 135 m
  • Ore di cammino: 3h 30m
  • Difficoltà: E
  • Fatica: mf
  • Equipaggiamento: Leggero
  • Mezzo di trasporto: Pullman
  • Pranzo: Al sacco o presso Ristorante Crotto a Carlazzo (tel.  0344 71170)
  • Cartografia: Kompass 1:50000 n° 91 “Lago di Como – Lago di Lugano”
  • Mappa online: OpenTopoMap

I partecipanti si impegnano a rispettare gli orari e ogni disposizione data dal coordinatore di gita e dai suoi collaboratori, adeguandosi alle loro indicazioni.

SOCI CAI: da definire € / NON SOCI: da definire € + 8€ per quota assicurativa

INFORMAZIONI