Alpinismo Giovanile Attività e corso 2019

Data: 5 maggio
Ritrovo: alle ore 6:30 presso la Sede C.A.I.
Equipaggiamento: da media montagna
Pranzo: al sacco
Località: Valchiavenna, Alpi Retiche Occidentali
Carta: Kompass n. 92
Rientro previsto: alle ore 18:30 circa

Descrizione dell’escursione

Dal Municipio di San Giacomo Filippo si percorre per pochi minuti una stretta strada asfaltata fino alle baite di Uggia. Da qui parte il sentiero storico. Si cammina su un mosaico di pietre che sale zigzagando nel bosco fra castagni, faggi e betulle fino ai prati di Dalò.
Superate le prime case si prosegue fino alla chiesetta bianca e poi si risalgono i declivi nei prati fino alla croce di ferro di Dalò. Per i più volenterosi in pochi minuti si può salire fino al caratteristico Alpe Lagunc.
La discesa avviene lungo lo storico sentiero che scende all’abitato di Pianazzola e da lì a Chiavenna.

Osservazioni

Escursione molto interessante che segue i vecchi percorsi attraverso il Sench di Dalò. Il percorso è molto panoramico e si possono ammirare le opere realizzate dai chiavennaschi per raggiungere l’alpe Dalò o il Lagunc.
Dalla croce di Dalò si gode uno stupendo panorama sulla Val Chiavenna, Val Bregaglia e Valle Spuga.
La Valchiavenna si trova incastonata nelle Alpi, circa al centro della catena montuosa, tra le Alpi Lepontine e le Alpi Retiche occidentali. Divide così le Alpi Occidentali dalle Alpi Orientali. Ha un andamento verticale, diversamente dalla direzione del crinale alpino. La sua conformazione è dovuta all’azione dei ghiacciai alpini dell’età antica.
È una regione alpina attraversata dai fiumi Liro e Mera. Compone, insieme alla Valtellina e ai territori della Val di Lei e di Livigno, la provincia di Sondrio. Si trova nella regione Lombardia, a nord del Lago di Como. La forma della Valchiavenna si può paragonare a una “Y”, divisibile in tre zone:

  • la prima è la zona principale (Bassa Valchiavenna) che si incontra imboccando la valle da sud e che va dal trivio di Fuentes, sopra Colico, a Chiavenna, comprendendo il Piano di Chiavenna e monti e valli adiacenti. Questa è, correttamente parlando, la Valchiavenna vera e propria;
  • la seconda è la sua continuazione occidentale, la Valle Spluga (o Val San Giacomo), che parte da Chiavenna e termina al Passo dello Spluga;
  • la terza è la sua continuazione orientale, la Val Bregaglia (conosciuta anche come Valle della Mera), che da Chiavenna porta al confine Italia-Svizzera e poi si conclude al Passo del Maloja.