Alpinismo Giovanile Corso AVANZATO 2018

I Bagni di Masino sono una stazione termale sorta su un affioramento naturale di acqua calda, sfruttata fin dall’antichità; le prime testimonianze scritte sono del 1400. Il Rif. Gianetti è posto quasi al centro dell’ampissimo anfiteatro dell’alta Val Porcellizzo, in Val Masino, sovrastata da splendide vette importanti nella storia dell’alpinismo; subito sopra al rifugio c’è l’imponente monolito di granito del Pizzo Badile, e l’attacco della via “normale” lungo lo spigolo sud; famose sono anche le vie dello spigolo nord-est e soprattutto l’arcigna parete nord, a picco sulla Val Bondasca (Svizzera) con circa 900 metri di sviluppo verticale continuo.

  • Ritrovo: alle ore 6:00 presso la Sede C.A.I.
  • Equipaggiamento: da alta montagna
  • Pranzo: al sacco
  • Località: Alpi Retiche Occidentali
  • Carta: Kompass n. 92
  • Rientro previsto: alle ore 19 circa

Descrizione dell’escursione

Si parte lasciando gli splendidi boschi e prati in località Bagni di Masino, si imbocca l’ampia mulattiera fino ad un bivio che ci indica a sinistra il rifugio Omio, e a destra il rifugio Gianetti. Il sentiero guadagna presto quota grazie ad una lunga serie di tornanti immersi nel bosco di larici ed abeti fino ad arrivare nei pressi dell’Alpe Corte Vecchia (m.1405). In questo punto la vista si apre con stupende vedute sulle cascate della Val Porcellizzo. Si continua poi in falso-piano e si attraversano le Termopili, due massi enormi che formano uno stretto intaglio lungo il quale passiamo. Il sentiero continua a risalire la valle finché, per dossi erbosi e placche granitiche si raggiunge il Rif. Gianetti.