Gite sezionali 2018

Il Mont Gelè è una delle montagne più note della Valpelline e sorge sulla cresta di confine che divide l’Italia dalla Svizzera. Il Mont Gelè e il suo gemello Mont Avril appaiono come due pilastri fra i quali si trova il profondo intaglio del Colle Fenetre Durand. Il versante meridionale della montagna è ricoperto, a partire dai 2900 metri di quota circa dal ghiacciaio omonimo. Il panorama che si gode dalla vetta è stupendo: si possono ammirare molte cime del Vallese e le selvagge montagne della Valpelline.

Itinerario e dettagli tecnici

Dalla frazione Ruz di Bionaz si sale al rifugio per la comoda sterrata segnavia n° 2 attraversando l’emissario della Comba di Crete Sèche. Proseguendo attraverso il bosco si raggiunge l’Alpe Berrier (m. 2192) dove si incontra l’Alta Via n° 3 che ci accompagna fino al  rifugio. Dal rifugio il sentiero continua in direzione Nord fino sul bordo del Pian de la Sabia dove è situato il Bivacco Spataro (m. 2615). Attraversato il torrente fino ad imboccare un canalino detritico, possibile trovarlo con neve, al suo termine, si trova il Colle del Mont Gelè (m. 3180). Dal valico si volge a destra per rimontare il moderato pendio glaciale lasciamo a destra il Col de la Balme, ci si porta sulle roccette che salgono verso la cresta in breve si arriva in vetta.

  • Coordinatore di gita: Giancarlo Brivio (cell. 333.3132171 / e-mail: g.carlo1@alice.it)
  • Collaboratori: Emilio Pina – Marco Riva
  • Luogo di ritrovo: parcheggio presso Sede CAI Via Indipendenza, 17 Calco
  • Orario di partenza: da definire
  • 1° giorno Punto di partenza: Ruz (m. 1696)
  • 1° giorno Punto di arrivo: Rifugio Crète Sèche (m. 2410)
  • 1° giorno Dislivello: m. 714
  • 1° giorno Ore di cammino: 2.30
  • 2° giorno Punto di Partenza: Rifugio Crète Sèche (m. 2410)
  • 2° giorno Punto di arrivo: Mont Gelè (m. 3519) – Ruz (m. 1696)
  • 2° giorno Dislivello: m. 1109
  • 2° giorno Ore di cammino: 4,30 / 6,00 (A/R) totali 10,30
  • Quota max raggiunta: m. 3519 (M. Gelè)
  • Difficoltà: E per il rifugio / PD- per la cima
  • Fatica: f
  • Equipaggiamento: casco, imbrago, piccozza, ramponi, moschettoni, occhiali da sole
  • Cartografia: editore L’Escursionista 1:25000 “Valpelline Saint-Barthèlemy”
  • Mezzo di trasporto: auto (Nel caso il numero di partecipanti alla gita raggiungesse i 20 iscritti, la gita verrà effettuata con il pullman).
  • Pranzo: mezza pensione
  • Cartografia: dei sentieri 1:25000 Valpelline Saint-Barthèlemy “Edit. L’Escursionista”

I partecipanti si impegnano a rispettare gli orari e ogni disposizione data dal coordinatore di gita e dai suoi collaboratori, adeguandosi alle loro indicazioni.

SOCI CAI: da definire € / NON SOCI: da definire €

AGEVOLAZIONI per i Soci C.A.I. della Sezione di Calco:

  • sconto 50% sul costo del trasporto per i nati dal 1993 al 2011 per studenti e/o non lavoratori.
  • sconto 50% sul costo del trasporto per l’intero nucleo famigliare se composto da entrambi i genitori più almeno un figlio studente e/o non lavoratore nato dal 1993 al 2011.

INFORMAZIONI: in sede, martedì e venerdì ore 21.00-23.00 – Tel. 039.9910791info@caicalco.it