Gite sezionali 2018

A Lipari, la maggiore delle isole, dove approdò Ulisse dopo essere sfuggito a Polifemo, Alexandre Dumas padre, che visitò le Eolie nell’autunno del 1835, si appassionò alla vicenda che Omero racconta nel suo diario di viaggio, ed annotò quanto successivamente accadde ai guerrieri viaggiatori:

Eolo non si accontentò di accogliere Ulisse di festeggiarlo degnamente per tutto il tempo che lui e i suoi compagni restarono a Lipari; al momento della partenza gli regalò anche le otri dove erano rinchiusi i maggiori venti: Eurus, Auster e Aquilon. Ma sfortunatamente l’equipaggio del vascello che Ulisse guidava, cedette alla curiosità di vedere che cosa nascondevano quegli otri così gonfi e li aprì. I tre venti, felici di essere finalmente liberi dopo tanta prigionia, si lanciarono nel cielo con un grande colpo d’ali e organizzarono, per divertirsi un po’, una bella tempesta che in poco tempo distrusse la flotta di Ulisse che si salvò, solo, su una tavola…

Un susseguirsi di calette e neri promontori, un tumultuare di faraglioni e scogli; viste dal cielo, assomigliano a uno sciame di scure farfalle o a una manciata di meteore cadute in quel tratto di mare tra Messina e Palermo, uno dei luoghi più celebri della terra, per la bellezza che esprime e per i miti cui ad esso si legano. In questo tratto di mare, ove ad un paesaggio ne segue un altro altrettanto sorprendente ed affascinate, dominati dai colori aspri della terra, da quelli scoppiettanti del fuoco, e da quelli cangianti del mare, Vi invitiamo a trascorrere una “vulcanica” settimana di trekking alle isole Eolie.

 

Programma

1° giorno: Arrivo

Arrivo dei partecipanti all’aeroporto di Catania (consigliato non oltre le ore 12:30). Qualora si utilizzasse il treno: arrivo alla stazione FS di Milazzo.
Trasferimento al porto di Milazzo. Imbarco per l’isola di Lipari (tempi navigazione in aliscafo: 60’ ca). Al porto di Lipari trasferimento dei bagagli e sistemazione in albergo.
Cena e pernottamento a Lipari.

 

2° giorno: Isola di Vulcano

Prima colazione.
Dal porto di Lipari imbarco, su Motonave privata, per l’isola di Vulcano.
Escursione della durata di circa 2h.30’ per ascesa a “Gran Cratere/Fossa di Vulcano” (m 390). Ritorno a Vulcano paese, sullo stesso sentiero. Al rientro dell’escursione tempo libero (“I fanghi di Vulcano” sorgenti termali, e“Le Fumarole”). Nel pomeriggio rientro a Lipari, con Motonave privata, con possibile sosta per bagno.
Cena e pernottamento a Lipari.

 

3°giorno: Isola di Salina e la Cima delle Eolie

Prima colazione.
Imbarco dal porto di Lipari su Motonave privata per l’isola di Salina. Salina è denominata: “L’isola verde”.  Escursione a piedi: Rinella (m 0) / Leni (m 240) / Valdichiesa- Madonna del Terzito (m 310) / Monte Fossa Delle Felci (m 962) / Madonna del Terzito. Tempi escursione: 5h ca.  Tempo libero per bagno al mare prima del rientro, in motonave privata.
Cena e pernottamento a Lipari.

 

4° giorno: Stromboli – Ascesa al cratere

Prima colazione.
Partenza dal porto di Lipari per Stromboli con giro dell’Isola.  A Stromboli sistemazione in hotel. Tempo libero fino all’ora del pranzo al ristorante. Alle ore 16 circa inizio escursione per ascesa al cratere “Pizzo sopra la Fossa” (m 910. Sosta per assistere alle spettacolari eruzioni del vulcano e rientro a piedi a Stromboli centro. Durata complessiva dell’escursione: 5h ca. soste comprese.
Pernottamento a Stromboli.

 

5° giorno: Isola di Panarea e ritorno a Lipari

Prima colazione.
Imbarco dal porto di Stromboli per l’isola di Panarea. A Panarea, l’Isola più piccola delle Eolie, breve escursione fino al villaggio dell’età del Bronzo (XIV secolo a.C.) sul promontorio di Capo Milazzese e bagno nella splendida Baia di Cala Junco. In alternativa possibilità di escursione a piedi della durata di circa 3 ore, tra uliveti abbandonati, terrazzamenti e muri a secco che circondano per un lungo tratto il sentiero in pietra, fino alla cima di Punta del Corvo (m 420). Nel pomeriggio imbarco per l’isola di Lipari. Trasferimento bagagli a cura dell’organizzazione dal porto di Lipari all’albergo. Sistemazione in albergo/residence.
Cena e pernottamento a Lipari.

 

6° giorno: Isola di Lipari

Prima colazione.
Trasferimento in pullman nelle vicinanze dell’abitato rurale di Quattropani per escursione a piedi dalle Cave di Caolino (m 300) alle Terme di S. Calogero (m 150). Le cave di caolino, oggi abbandonate ma utilizzate già in epoca greca, si aprono sul versante occidentale dell’isola, affacciandosi sui “timponi” (le formazioni più antiche di Lipari). Il sentiero costeggia le pareti della cava, dove antiche fumarole hanno prodotto vistose policromìe, frutto delle alterazioni delle rocce, un campo fumarolico tuttora attivo, che testimonia come l’isola sia ancora oggi interessata da attività vulcanica. Questo versante dell’isola si presenta ricoperto da estese praterie a barboncino mediterraneo (Hyparrhenia hirta), di grande rilievo paesaggistico. Lungo il percorso sarà effettuata una sosta per pranzo presso agriturismo. Tempi escursione: 5 ore. Difficoltà: media. Al rientro visita del centro storico, con il castello e la Cattedrale di San Bartolomeo.
Cena e pernottamento a Lipari.

 

7° giorno: Alicudi e Filicudi (tour in motonave facoltativo)

Prima colazione.
Imbarco dal porto di Lipari su Motonave privata per Alicudi. Tempi navigazione: circa 60’. Ad Alicudi tempo libero prima del rientro al porto di Alicudi per pranzo a bordo della motonave. Successivamente proseguimento per giro dell’isola di Filicudi con sosta per bagno ed escursione a piedi di circa 90’ al Villaggio Preistorico di Capo Graziano. Il Villaggio si raggiunge partendo direttamente a piedi dal porto e percorrendo la lunga spiaggia dal cui termine si snoda un sentiero che sale fino ad un’ampia terrazza, dominante parte dell’isola. Rientro a Lipari nel tardo pomeriggio.
Cena e pernottamento a Lipari.

 

8° giorno: Partenza

Prima colazione.
Imbarco dal porto di Lipari per Milazzo.
Trasferimento per la stazione FS di Milazzo, o aeroporto di Catania (prenotare voli in orario pomeridiano).

 

Costi e iscrizioni

 

COSTI: SOCI CAI: 635,00 € / NON SOCI: 695,00 € (con assicurazione CAI per 7 gg)

Alla quota d’iscrizione va aggiunto il costo dei trasferimenti tra le isole di circa 100/110 €. Per maggiori dettagli vedere in fondo alla pagina alla voce “La quota non comprende i seguenti servizi”.

ALLE QUOTE DI PARTECIPAZIONE SI DEVE AGGIUNGERE IL COSTO DEL VOLO DI ANDATA E RITORNO ANCORA DA QUANTIFICARE.

LE ISCRIZIONI SI RICEVONO TASSATIVAMENTE ENTRO IL 31 MARZO 2018.

SARANNO PRIORITARI I SOCI IN REGOLA CON IL TESSERAMENTO 2018

Numero di partecipanti: minimo 6 massimo 32

I partecipanti si impegnano a rispettare gli orari e ogni disposizione data dal direttore di gita e dai suoi collaboratori, adeguandosi alle loro indicazioni.

INFORMAZIONI: in sede, martedì e venerdì ore 21.00-23.00 – Tel. 039.9910791 – www.caicalco.it

Informazioni utili e contatti

 

Contatti e recapiti telefonici

Coordinatore di gita: Donato Bonfati (cell. 328.2584513)

Collaboratori: Giancarlo Brivio, Alfredo Toscani

 

Note:

Il programma potrà subire variazioni o modifiche nelle sequenze giornaliere in caso di condizioni meteo e del mare avverse.

 

Cosa portare:

Scarpe da trekking e pedule riposanti; costume da bagno e telo mare; torcia e pile di ricambio indispensabili per l’ascesa notturna allo Stromboli; ghette; zainetto da utilizzare durante le escursioni quotidiane; indumenti invernali per l’ascesa allo Stromboli (giacca a vento e/o pile); l’indispensabile per il pronto soccorso personale.

 

La quota comprende i seguenti servizi:

  • Trasferimento dall’aeroporto di Catania al porto di Milazzo e vv; o dalla stazione Fs di Milazzo al porto di Milazzo e vv.
  • Tutte le prime colazioni.
  • Numero 6 cene a Lipari con vino ed acqua compresi.
  • Pranzo del 4° giorno a Stromboli con vino ed acqua compresi.
  • Pranzo del 6° giorno in Agriturismo a Lipari.
  • Alloggio: numero 7 notti (6 notti a Lipari e 1 a Stromboli) in hotel in camere doppie e triple.
  • Guida escursionistica Naturaliter per l’intera durata del trekking.
  • Guide autorizzate per l’ascesa allo Stromboli, caschi e mascherine anti-smog comprese.
  • Organizzazione e logistica.
  • Assicurazione medico-bagaglio.

 

La quota non comprende i seguenti servizi:

  • Trasferimenti: costi via mare (Milazzo/Lipari e vv, Lipari/Vulcano e vv, Lipari/Salina e vv, Lipari/Stromboli, Stromboli/Panarea, Panarea/Lipari) e pullman a Lipari. (ipotizzabile un costo complessivo a persona di circa 100/110 euro, compreso il giro dell’Isola di Stromboli con eventuale sosta a Ginostra).
  • Vitto: tutti i pranzi al sacco (ad eccezione del 4° giorno e del 6° giorno), pranzo del 1° giorno (arrivo) e dell’ultimo giorno (partenza).
  • Cena al sacco per escursione sullo Stromboli.
  • Eventuale biglietto per entrata ai “Fanghi di Vulcano” sorgenti termali, e “Le Fumarole”;
  • Tour per visita facoltativa alle isole di Filicudi e Alicudi (circa 35 euro con pranzo a bordo della motonave compreso).
  • Eventuali biglietti d’entrata per visite a siti turistici ove fosse previsto un ticket d’ingresso.
  • Eventuali ticket d’ingresso alle Isole e/o tasse di soggiorno.
  • Eventuali ticket comunali per salita ai crateri.
  • Bibite extra durante i pasti.
  • Tutto quanto non espressamente citato alla voce “La quota comprende i seguenti servizi”.

 

Note tipologia delle sistemazioni:

A LIPARI: sistemazione in Albergo in camere doppie e triple con trattamento di mezza pensione. Eventuali camere singole vanno richieste prima possibile in modo da poter comunicare tale richiesta al direttore dell’albergo stesso che a sua volta, in base anche al periodo e alla disponibilità, provvederà ad informare sul relativo costo.

A STROMBOLI: in appartamenti con camere doppie e triple con servizi e trattamento di B&B (breakfast da consumare sulla terrazza dell’albergo). Il pranzo a Stromboli sarà consumato presso un ristorante convenzionato con lo stesso albergo.

 

Note sull’ascesa notturna allo Stromboli

Qualora per condizioni meteo avverse, e a discrezione della guida, non fosse possibile l’ascesa al vulcano nel giorno indicato, si invertirà la sequenza del programma previsto sull’isola di Stromboli. Il rimborso costi sarà effettuato, solo ed esclusivamente, se non fosse possibile effettuare, per condizioni atmosferiche avverse o per ordinanze della protezione civile, tale ascesa al vulcano.