Gite sezionali 2018

Il Bivacco Cà dell’Alpe è un alpeggio ristrutturato dai ruderi dell’Alpe di Esino di proprietà del CAI di Val d’Esino. Raggiungibile facilmente da diversi percorsi: Rifugio Cainallo, Genico, Esino, Ortanella. Da Ortanella raggiungibile da Esino Lario per strada, poi in circa un’ora si arriva al bivacco per comodo percorso. Dal Rifugio Cainallo occorrono circa h.1,30 per arrivare al bivacco, mentre da Gerico (Lierna), ci vogliono almeno h.3,30 con un dislivello maggiore.
Dal Rifugio Cainallo (m. 1241) il percorso è più breve e senza dislivello quasi tutto in discesa a parte qualche breve saliscendi. Si prende il Sentiero dei Boschi (vedi cartina), a mezza costa lungo il fianco settentrionale del Sas Carlen, scendiamo alle sottostanti case di Natre Superiore (m. 1234). Il sentiero si mantiene in quota, superato un primo valloncello poi la valle dei Monegai, passando per l’ex Alpe Boldasca (m. 1178). Più avanti un breve ripido tratto ci permette di guadagnare quota, poi per sentiero pianeggiante si passa sotto al Sas di Petùa dove da una fenditura nella roccia esce acqua questa zona è chiamata Fontana di Petùa. Entriamo poi nella valle di Ontragno prima nel bosco poi per una mulattiera continuando per quest’ultima in un bosco di faggio si lascia a sinistra la diramazione per l’Alpe Lierna infine con un’ultima rampa si sbuca sul pianoro del bivacco.

Itinerario e dettagli tecnici

Questo è il percorso più lungo. Attraversato il pittoresco nucleo di Genico (m. 319), alcune case sono del XVIII secolo, si prende il “Sentiero del viandante”, segnato con il n°71. In salita ci si avvicina all’ombrosa Valle Brentalone, il sentiero lascia intravedere la sua originaria struttura, specie quando si affronta uno scalone dagli enormi gradini in calcare. Poco dopo raggiungiamo la Croce di Brentalone (m. 650), si prosegue ora più facilmente nel castagneto, fino al poggio dell’Alpe Mezzedo dove ancora oggi si scorge l’antica ghiacciaia. Si riprende il cammino poco sopra l’alpe, lasciamo a destra il sentiero n°71 che porta all’Alpe Lierna e Alpe di Esino senza passare dalla chiesa di San Pietro, che varrebbe la pena visitare. Prendiamo a sinistra, dopo aver toccato un punto panoramico, sul limitare del pianoro sorge la Chiesa di San Pietro.
Attraversata l’area di parcheggi si prende a destra il sentiero per l’Alpe di Esino, si sale nei boschi per un antica e larga mulattiera, lungo questo percorso si ha un ampio panorama sul bacino centrale lariano e i suoi centri abitati e i monti della sponda occidentale del lago. Si prosegue lungo il fianco meridionale de Monte Parolo fino alla Forcella dell’Alpe (m. 1125). Scavalcata la sella si passa sul bordo di un ripido salto. Tralasciamo una deviazione a sinistra per Ortanella poi si lascia una seconda deviazione a destra per l’Alpe Lierna e la Bocchetta Calivazzo, proseguendo diritti arriviamo in breve all’Alpe di Esino dove si trova il Bivacco Ca dell’Alpe.

  • Coordinatore di gita: Marco Riva (cell. 347.8026644)
  • Collaboratori: Albino Galbusera – Carlo Tesi
  • Luogo di ritrovo: parcheggio presso Sede CAI Via Indipendenza, 17 Calco
  • Orario di partenza: da definire
  • Punto di partenza: Genico (m. 319)
  • Punto di arrivo: Bivacco Ca’ dell’Alpe (m. 1170)
  • Quota max raggiunta: m. 1170 (Bivacco Ca’ dell’Alpe)
  • Dislivello: m. 900 circa (con alcuni sali-scendi)
  • Ore di cammino: 3.30 / 2.30 (A/R)
  • Difficoltà: E
  • Fatica: mf
  • Equipaggiamento: media montagna
  • Mezzo di trasporto: auto (Nel caso il numero di partecipanti alla gita raggiungesse i 20 iscritti, la gita verrà effettuata con il pullman).
  • Pranzo: al sacco
  • Cartografia: GlobalMap 1:35000 “Le Grigne”
  • Cartografia: Kompass 1:50000 n° 105 “Lecco, Valle Brembana”

I partecipanti si impegnano a rispettare gli orari e ogni disposizione data dal coordinatore di gita e dai suoi collaboratori, adeguandosi alle loro indicazioni.

SOCI CAI: da definire € / NON SOCI: da definire €

AGEVOLAZIONI per i Soci C.A.I. della Sezione di Calco:

  • sconto 50% sul costo del trasporto per i nati dal 1993 al 2011 per studenti e/o non lavoratori.
  • sconto 50% sul costo del trasporto per l’intero nucleo famigliare se composto da entrambi i genitori più almeno un figlio studente e/o non lavoratore nato dal 1993 al 2011.

INFORMAZIONI: in sede, martedì e venerdì ore 21.00-23.00 – Tel. 039.9910791info@caicalco.it